UOMO A TERRA

La soluzione connected worker di Smart Track verifica in tempo reale la condizione “uomo a terra” tramite l’utilizzo della piattaforma inerziale presente all’interno del WeTAG in 3 modalità differenti:

  1. Inclinazione superiore a 60° rispetto alla condizione di riposo prefissata. In questa modalità si consiglia di utilizzare il WeTAG alla cintura o sul petto tramite velcro o clip.
  2. Assenza di movimento prolungata, ovvero la piattaforma inerziale verifica l’immobilità della persona per x secondi / minuti parametrizzabili oltre i quali è inviato un segnale di allarme. In questa modalità si consiglia di indossare il WeTAG sul braccio tramite apposita fascia.
  3. Brusca accelerazione che indica una caduta dell’operatore. In questa modalità si consiglia di utilizzare il WeTAG alla cintura o sul petto tramite velcro o clip.

Per garantire la più completa copertura possibile della condizione di emergenza “uomo a terra”, è possibile combinare insieme le 3 modalità precedentemente descritte ovvero è possibile unire la modalità 1 con la 2 in modo da inviare un allarme quando è verificata una delle due condizioni, oppure è possibile fornire la soluzione unendo la modalità 1 con la 3.
Siccome tutta la piattaforma HW, con annesso FW, è proprietaria, è possibile configurare le funzionalità di verifica della condizione uomo a terra in base alle mansioni degli operatori per migliorare e minimizzare i falsi allarmi, è quindi una soluzione completamente configurabile in base alle esigenze del cliente.

GESTIONE E VERIFICA DPI

Tramite un TAG dedicato e apposita applicazione per Tablet / Smartphone è possibile monitorare lo stato della manutenzione del DPI in modo che il lavoratore possa essere sempre consapevole dello stato del DPI. Questa applicazione permette di ricevere un alert 30 gg prima della scadenza dei DPI in modo che ogni utente possa sempre essere certo di utilizzare dispositivi di sicurezza idonei e funzionanti.

GESTIONE EVACUAZIONE

La soluzione IoT di Smart Track può gestire in automatico i piani di evacuazione aziendale verificando in tempo reale quante persone hanno raggiunto i punti di raccolta e mostrando dove si trovano eventuali dispersi per minimizzare i tempi di intervento delle squadre di soccorso. La soluzione prevede l’installazione di sensori a basso consumo energetico presso ciascun punto di raccolta ed all’interno del sito in modo da contare in automatico le persone presso la zona sicura e visualizzare la posizione dei dispersi sulla web application fornita al cliente. Con le API proprietarie di Smart Track è anche possibile integrare la soluzione connected worker di Smart Track con sistemi di controllo accessi aziendali.

GEO FENCING / ZONE A RISCHIO

La soluzione IoT “Connected worker” di Smart Track presenta un modulo aggiuntivo che consente l’integrazione con sistemi di telemetria veicolare consentendo segnalazioni acustiche e visive in caso di prossimità uomo/mezzo e intervento attivo mediante comunicazione con CAN BUS del mezzo (fermo mezzo, geo-fencing). La soluzione calcola in tempo reale la distanza tra l’operatore dotato di WeTAG ed il mezzo nel quale è installata una antenna Smart Track; in questo modo è possibile creare delle sfere di sicurezza di raggio parametrizzabile in modo tale da segnalare dei pre allarmi ed allarmi quando il lavoratore è troppo vicino all’area di manovra del mezzo, ovvero in una potenziale situazione di pericolo.
La stessa soluzione può essere applicata anche ai ganci delle gru per creare un cilindro di sicurezza in modo da salvaguardare gli operatori se dovesse staccarsi il carico. In questo caso la soluzione sfrutta anche l’altimetro presente nell’antenna oltre al calcolo della distanza tra l’antenna stessa posta in prossimità del gancio e il weTAG dell’ operatore in modo tale da costruire in tempo reale la zona di pericolo dove il personale non deve accedere. La funzionalità descritta può essere anche utilizzata per segnalare in tempo reale degli accessi di personale in aree non autorizzate.