Il Progetto Scooner (Smart Context aware On and Off board Nautical Emergency Rescue) nasce da una idea progettuale da parte di knowhedge avuta dopo il dramma che colpì la Costa Concordia al largo dell’Isola del Giglio il 13 Gennaio del 2012 e che cagionò la morte di 32 persone tra i passeggeri e i membri dell’equipaggio.

Il Progetto Scooner si propone di coniugare metodi e sistemi tradizionali di safety in ambito marino, con le nuove frontiere dell’Internet delle Cose (IOT) e del Machine Learning al fine di sperimentare nuove soluzioni per un problema di vecchia data, quella della prima ora di gestione delle emergenze in ambito nautico, con lo scopo di rendere sempre più efficiente ed efficace il salvataggio della vita in mare.

Nel contesto del Progetto, Smart Track ha studiato, implementato ed integrato la gestione della safety a livello bordo nave in modo da minimizzare i tempi di intervento durante l’evacuazione e salvare più vite umane. I task di Smart Track hanno previsto l’utilizzo di tecnologie IoT, algoritmi dedicati, e sviluppo di API per integrazione con la piattaforma Scooner per la gestione ottimale dello scenario applicativo.